Odontoiatria e Ortodonzia


In questa sezione vengono elencati tutti i servizi di odontoiatria e ortodonzia per adulti e bambini.

I nostri specialisti  

  • Dott. Brenna Betti Nicola
    Medico chirurgo Odontoiatra
  • Dott.ssa Santopietro Maria
    Medico chirurgo Odontoiatra
  • Dott. Ornaghi Marco
    Odontoiatra
  • Dott. Greco Adriano
    Odontoiatra specialista in ortodonzia
  • Dott. Calloni Andrea
    Odontoiatra specialista in chirurgia e implantologia

Servizi

Prevenzione

  • Ablazione tartaro: rimozione del tartaro sopra-gengivale.
  • Polish: lucidatura della superficie dentaria mediante pasta da profilassi.
  • Levigatura radicolare: rimozione del tartaro sotto-gengivale a livello delle tasche parodontali, previa anestesia locale.
  • Levigatura radicolare a cielo aperto: analoga alla precedente previo scostamento della gengiva dai piani ossei sottostanti. Questa pratica si rende necessaria qualora le tasche parodontali raggiungano una profondita' tale da impedirne una completa pulizia con le metodiche precedenti.
  • Sigillante per solchi dei denti permanenti: E' una speciale resina, molto fluida, che viene applicata nei solchi occlusali trattati in precedenza con un acido per renderli porosi e trattenerla, e poi indurita con lampade alogene. Una volta applicato, il sigillante impedisce alla placca batterica di penetrarvi dentro, proteggendo i denti (molari e premolari) da eventuali carie occlusali. La protezione in resina permane per un lungo periodo e va ripetuta quando usurata.
  • Lucidatore a getto di bicarbonato
Conservativa

  • Otturazioni e ricostruzioni con materiali compositi biocompatibili ed estetici (hanno la stessa colorazione del dente naturale). Il composito e' anche indicato per la sostituzione di vecchie otturazioni in amalgama. Per le devitalizzazioni si fa uso di un rilevatore apicale elettronico, strumento che serve per determinare la lunghezza del canale radicolare. Il canale radicolare viene preparato con un micromotore elettronico endodontico, che utilizza strumentario rotante in nichel-titanio, tecnica estremamente precisa e rapida. A completamento vi è l'uso del laser.
  • Visite con telecamera intraorale: E' lo strumento che ci permette di osservare il cavo orale al monitor di un computer ingrandendo l'immagine del dente facilitando la diagnosi o per far visionare al paziente il risultato di una terapia effettuata.

Implantologia

  • Cos'e' un impianto dentale? Un impianto dentale e' una piccola vite di metallo (titanio), che assume la funzione della radice del dente. L'impianto dentale e' inserito direttamente nell'osso, che in seguito cresce attorno alla superficie dell'impianto ancorandolo saldamente. A seconda della condizione di partenza, il tempo di guarigione e' compreso tra 0 e 12 settimane, trascorse le quali sull'impianto si segue la ricostruzione sotto forma di corona, ponte o protesi. Il suo medico dentista le consigliera' il tipo di ricostruzione poggiante su impianti a lei piu' congeniale.
  • Sostituzione dente mancante: l'impianto ha il compito di fornire un saldo supporto al nuovo dente. Quando l'impianto e' saldamente ancorato all'osso, e' possibile fissare la protesi all'impianto sotto forma di corona singola.
  • Sostituzione di piu' denti: impianti come soluzione in caso di perdita di denti.
  • Sostituzione di piu' denti con restaurazione a ponte poggiante su impianti.
Protesi

  • Corona a dente singolo Le corone sono protesi per denti singoli dei quali almeno la radice e' conservata. Si ancorano o al dente opportunamente preparato (moncone) o, tramite perni endocanalari, alla radice (corona Richmond). Le corone, come anche gli elementi di ponte, possono essere in metallo, metallo ceramica, solo ceramica. Correntemente si stanno presentando altri materiali utili per la protesi fissa.
  • Corona di piu' elementi Nei ponti l'elemento dentario estratto viene sostituito da una protesi che comprende anche gli elementi dentari adiacenti che vengono per questo ridotti a monconi e protesizzati anch'essi. L'elemento mancante assieme agli elementi pilastro (i monconi sui quali si appoggia) forma il ponte. Puo' essere totale cioe' comprendere l'intera arcata (protesi a ponte circolare) o parziale comprendente due o piu' elementi. Gli elementi pilastro devono essere sempre in numero superiore o uguale agli elementi mancanti, se cio' non sussiste si esegue una protesi mista.
  • Protesi mobile parziale La protesi parziale si ancora tramite ganci o attacchi ai denti rimanenti. Quando la protesi parziale ha una struttura di sostegno metallica viene definita protesi scheletrica o scheletrato e se mista con attacchi di precisione su elementi pilastro viene detta protesi combinata: si puo' realizzare anche una protesi di tipo scheletrato.
  • Protesi totale Con il termine "protesi mobile" si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa; sono definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente durante l'arco della giornata dal paziente stesso. Protesi mobili sono: protesi totale, parziale e mista-scheletrata.

Odontoiatria estetica

  • Zirconia Con i prodotti in metallo-ceramica i tessuti molli che circondano il dente tendono a ritirarsi, scoprendo il sottostante metallo sottoforma di inestetiche linee grigie. Questo non potra' mai accadere col sistema in zirconia perche' sono prodotti privi di metallo. Le soluzioni protesiche in zirconia rispettano i tessuti. Le corone e i ponti si integrano perfettamente con i tessuti circostanti. Grazie alla biocompatibilita', non causano reazioni allergiche, non rendono sensibili alle variazioni di temperatura e non influenzano il senso del gusto. Le soluzioni vengono sviluppate in impianti di produzione all'avanguardia e si adattano in modo cosi' perfetto nella forma, nel colore e nella traslucenza da rendere il manufatto indistinguibile con il dente naturale.
  • Faccetta in ceramica Le faccette sono sottili gusci di ceramica: applicate sulla superficie esterna del dente, ne mascherano imperfezioni legate al colore, alla forma o alla posizione.
  • Sbiancamento denti naturali Consiste in un trattamento specifico con sostanze capaci di arrivare in profondita' nella struttura del dente, ridonando allo smalto quella lucentezza perduta. Piu' precisamente si tratta di un processo chimico di ossidazione attivata dal perossido di idrogeno (acqua ossigenata) o di carbammide, capace di schiarite il dente. E' un trattamento indolore, che non danneggia ne' la struttura dentaria, ne' i tessuti molli circostanti. Il servizio può essere eseguito sia nel proprio domicilio ( con un kit fornito dal nostro studio ) sia nel nostro studio con lampada e laser.
Ortodonzia

L'ortodonzia e' la branca dell'odontoiatria che studia le anomalie di posizione e sviluppo della dentizione e delle ossa mascellari. Essa ha lo scopo di prevenire, eliminare e attenuare tali anomalie mantenendo e riportando l'apparato della masticazione e il profilo facciale nella posizione piu' corretta possibile. Le apparecchiature ortodontiche si differenziano in dispositivi di tipo mobile o fisso. Le apparecchiature con azione di tipo ortopedioo influiscono positivamente sulla crescita delle arcate dentarie, dell'osso mascellare superiore e della mandibola, migliorando anche la funzione muscolare. I problemi di disallineamento dei denti sono risolti con l'utilizzo di apparecchiature in grado di controllare lo spostamento di ogni singolo dente per mezzo di brackets metallici. Nei casi in cui il paziente richieda un trattamento "invisibile" e' possibile utilizzare brackets in ceramica o brackets applicati sulla superficie linguale (non visibile dall'esterno) dei denti. La prima visita con lo Specialista in ortodonzia e' gratuita.


Radiologia

  • La videoradiografia: permette di ottenere lastre endorali del paziente riducendo notevolmente l'esposizione ai raggi x. Le ottenute tramite questa tecnologia risultano particolarmente dettagliate e nitide ed appariranno immediatamente al monitor del computer.
  • OPT digitale: la radiografia panoramica e computerizzata, che porta ad una diagnosi in tempo reale riducendo l'esposizione ai raggi x. L'OPT digitale verra' visionata al monitor ed eventualmente incisa su Cd.
  • Fotografia digitale: viene impiegata per acquisire immagini per lo studio del caso telecamera digitale endorale. A questo scopo, inoltre, ogni ambiente (sale operative e desk) dello studio dentistico e' collegato in rete, permettendo la condivisione di dati e cartelle cliniche digitali in ogni momento.
Sala di sterilizzazione

La sala di sterilizzazione degli strumenti e', ovviamente, di importanza cruciale. Lo studio e' fornito di micromotori e turbine (trapani) sostituite ad ogni paziente per evitare infezioni. Tutto lo strumentario viene poi sterilizzato seguendo un rigido protocollo. La sterilizzazione e' eseguita da diverse fasi, nel corso dei quali lo strumentario viene prima immerso in una soluzione battericida, passato in un liquido sterilizzatore a freddo in una vasca ad ultrasuoni. Infine, gli strumenti vengono messi ad asciugare e imbustati, per poi essere etichettati ed autoclavati in un' autoclave classe B di tipo ospedaliero - periodicamente controllata tramite test di incubazione batterica - per ottimizzare la sterilizzazione sottovuoto a 134 gradi centigradi.

Scrivici >
Top